Contact

DeutschAkademie
Language School Berlin

Alexanderstr. 9
D-10178 Berlin

Tel : +49 30 26947920

Opening hours

Monday - Thursday: 10am - 7pm (CET)
Friday: 10am – 3pm (CET)

I buffi chioschetti rossi

Sandra F.
Berlin, am 24. May 2015

E’ da un po’ di giorni che nelle diverse stazioni della U-ban vedevo questi buffi chioschi rossi e mi chiedevo cosa fossero… Sono stata incuriosita ulteriormente da una “chiacchiera da bar” la quale vantava il numero dei dipendenti e il fatto che fossero trattati benissimo e ben retribuiti.

Allora ho visitato il loro sito e ho scoperto che sì tratta di un’azienda a conduzione familiare che nacque 90 anni fa nei pressi di Rostok, oggi gestita dalla terza generazione del fondatore, in effetti hanno portano avanti l’azienda con diverse attività, hanno costruito una fattoria da visitare, nella quale ci son tanti giochi per i bambini, gli animali, i go-kart e le diverse produzioni del pane, delle marmellate e delle caramelle. In oltre promuovono varie attività di raccolta fondi.

Se son vere le chiacchiere da me sentite a mio parere quest’azienda merita di avere un posto in questo blog, in quanto non solo arricchisce di colore le stazioni e le strade di Berlino con i suoi chioschetti ma aiuta e da lavoro a tante persone attraverso delle attività salutari.

E voi avete sentito mai parlare di quest’azienda?

A presto
Tschϋss 🙂

1-WP_20150514_012 1-WP_20150523_001

weiterlesen

La spesa a Berlino

Sandra F.
Berlin, am 21. May 2015

Oggi vi voglio raccontare la mia esperienza al supermercato, potete fare la spesa anche se non conoscete una parola di tedesco 😉 , basta guardare il prezzo sul display e siete apposto. Il problema sta prima….

Naturalmente sono andata a fare la spesa ricercando ciò che compro in Italia, servendomi di google-traduttore per stilare la mia lista. Primo avvertimento: state attenti alle traduzioni che tira fuori, provate a tradurre “carote” e capirete cosa intendo 😉

A parte le carote, volevo comprare la panna da cucina, per fare la pasta panna e salmone, “mi si è aperto un mondo!”…
Ci sono tantissimi tipi di panna, c’è la “Frischer Schmand”, la “Creme Fraiche”, la “Saure Sahne”, la “Frische Schlagsahne”, la “Schlagsahne”, etc…

1-3_La spesa a Berlino

Alla fine le ho prese tutte :/

Come al solito finisco il giro con il carrello colmo, perché il discorso della panna vale anche per altri prodotti, come ad esempio la farina, ma di questo parlerò in un altro post, qui a Berlino sono ottimi panificatori.

Vado alla cassa, questa si presenta con un lungo nastro sul quale poggiare la merce acquistata e fin qui tutto normale come in Italia, dall’altro lato però c’è  solo un piccolo spazio sul quale la cassiera accatasta le cose scannerizzate, a quel punto bisogna essere velocissimi a riporre tutto nei sacchetti! Vi dico già che è una partita persa in partenza, non riuscirete mai ad imbustare tutto come avete pianificato, nel negozio in cui vado io le cassiere sono talmente veloci che sembra stiano facendo una gara 😉
Quindi non cercate di imbustare nulla, buttate tutto sul carrello alla rinfusa, perché verso l’uscita, di solito, ci sono dei banchetti sui quali potersi poggiare per giocare tranquillamente a Tetris con la spesa 😉

2-2_ La spesa a Berlino

Una cosa che mi piace è che prima di darti lo scontrino ti contano il resto, nel mio paese lo fanno solo se l’importo da restituirti è abbastanza alto. Ciò mi è molto utile per imparare bene i numeri 😉

A presto

Tschϋss 🙂

weiterlesen

Hallo, ich heiβe Sandra

Sandra F.
Berlin, am 16. May 2015

Hallo! Ich bin Sandra! Und ich komme aus Italien!

Queste sono due delle cose che ho imparato nella prima lezione con la mia Lehrerin.

Sono un principiante assoluto, non conosco nulla di questa lingua, a parte:  “Entschuldigung” una parola che ho trovato molto utile per richiamare l’attenzione o per farsi largo tra la folla 😉

Sono a Berlino da poche settimane e ho avuto la fortuna di trovare un posto alla DeutschAkademie, dico “fortuna” perché a due settimane dall’inizio del corso erano rimasti solo due posti disponibili!

Nell’immagine potete vedere la sede di Alexanderplaz,  è quel palazzo alto con i murales alle mie spalle sulla destra, chiamato “Haus des Lehrers” nel quale ho iniziato il corso A.1.1, ho scelto questa scuola non solo a seguito dei feedback positivi di amici che ci sono stati e per la posizione della sede ma anche per il numero di studenti in aula, infatti siamo solo 9 il che consente a tutti di partecipare attivamente alla lezione ed essere seguiti dall’insegnante.

Questa è stata una settimana corta, ma molto producente e divertente, durante questo mese vi racconterò qualcos’altro sulla mia esperienza qui, a presto!
Tschϋss 🙂

Ich bin Sandra

weiterlesen

1. Stammtisch im Mai

Josephine
Berlin, am 15. May 2015

Liebe Teilnehmer,

vielen Dank für das zahlreiche Erscheinen bei unserem Stammtisch im Faustus.

Neben gutem Bier und zünftigem Essen gab es auch noch ein Quiz. Die Gruppe „Russland und Syrien“ haben das Quiz gewonnen. Glückwunsch ihr zwei und viel Spaß mit den Gewinnen.

Viel Spaß mit den Bildern.

Viele Grüße

Euer DeutschAkademie Team

weiterlesen

Effektiv Deutsch lernen

Josephine
Berlin, am 07. May 2015

Liebe Teilnehmer,

wir möchten euch heute einen Gast-Blogger vorstellen: Artemy Tregubenko (https://arty.name/)

Artemy ist Schüler bei uns und gibt euch hilfreiche Tipps wie man effektiv Deutsch lernt. Schaut doch mal rein, hier ist sein Eintrag.

Learn German effectively

Even though many of my colleagues do in Berlin with English only, knowing German helps a lot so I try to learn it. I also reflect on that and sometimes notice certain techniques that simplify the process of learning. On the contrary some approaches make learning unnecessary harder. The former I want to do more often, the latter less often. Still it’s just notes and not a proper text.

• In the very beginning try to start learning most used words from top 100-300, as opposed to the ones that you see in the book.
• I am quite well disciplined and have strong willpower. That wasn’t enough to study by myself. Paid courses help you fight laziness and don’t skip classes.
• But remember: You are not in school school. You have a goal. You pay money for the help, but you still need to put a lot of effort into it.
• One month of German classes costs much more than the best dictionary, and dictionary will serve you for years. But don’t think that online dictionaries are good. [An example of great dictionary is ABBYYLingvo]( https://play.google.com/store/apps/details?id=com.abbyy.mobile.lingvo.market): not only it understands all the crazy forms of German words, but it can build them for you even for irregular verbs. Also it works without internet connection or where the connection is poor.
• Another important learning instrument is your textbook. But don’t hammer in the nails with a microscope: know your instrument. Usually the textbook has helpful sections like grammar tables and solutions. So check what it has to offer before using it. Also the visual type of people might like to see the explanations in the book first, before listening to the teacher telling them. You could also buy a decent grammar book.
• Two classes a week mean recalling German twice a week. If you do your homework not 10 minutes before the class but rather on the previous day that would result in recalling German four times a week. You can increase this number even more by gradually switching your computer programs, your smartphone, your tablet to German. Also listening to German radio during commute helps a bit. And additional practice is reading a dedicated magazine in simplified German (Deutsch Perfekt is one example).
• Repeating things helps you memorize them, and you can improve that even further. A technique called [spacedrepetition]( https://en.wikipedia.org/wiki/Spaced_repetition ) recommends repeating first time after four hours, then after a day, then in two days, and keep increasing intervals. There are dedicated programs for that, i.e. Anki or Memrise. And a good language school will have repetition in their program.
• Time is often limited, and it doesn’t help to waste it or to spend it ineffectively. So if your class has 30 people, you will only get 2 minutes of teacher’s attention per hour. The rest of the time will not be too helpful, just a practice of passive language skills. Compare that to 10 minutes in a group of 6 people. These minutes of teacher’s attention are very important because you get to talk and to practice your active language skills.
• In a good school you’d be practicing these skills in dialogs with other students.
• When the textbook has solutions to homework it is wasteful to check the homework in the class.

Habt ihr auch wertvolle Tipps oder möchtet ihr auch mal für den Blog schreiben? Dann meldet euch einfach im Büro!

Wir freuen uns auf euch
Euer DeutschAkademie Team

weiterlesen

Highest quality. Guaranteed.

Free online german course

online-deutschkurs

Learn German online for free and practice your grammar: Online German Course